Cosa è una classe emissiva

Cosa è la classe emissiva di un’abitazione?

La classe emissiva di una abitazione rappresenta la quantità di anidride carbonica che viene emessa annualmente dalla tua abitazione e si misura come kg di anidride carbonica per metro quadrato di superficie abitativa. Cioè rappresenta quanta anidride carbonica una abitazione, nell’insieme di tutte le sue attività energetiche, emette per ogni metro quadrato. La quantità di anidride carbonica dipende dai tuoi consumi domestici di energia elettrica e di riscaldamento.

Per calcolare velocemente la tua classe  emissiva devi utilizzare l’applicazione Energy@Home disponibile sia per IOS che Android (qui il manuale) e caricare i consumi annuali che leggi dalle bollette. Nel caso i tuoi consumi dipendano anche da GPL oppure da gasolio per riscaldamento è opportuno che tu contatti l’Acchiappawatt per sapere quale dato devi caricare se, invece, utilizzi il gas metano, allora dovrai inserire i tuoi consumi come metri cubi. L’applicazione poi ti chiederà di inserire la superficie della tua casa per calcolarne la classe. Le classi più elevata come la A e la B sono quelle in cui le emissioni di anidride carbonica per metro quadrato sono inferiori e quindi quelle più virtuose. In generale una classe emissiva più elevata corrisponde ad una casa che consuma di più e quindi costituisce anche un indice dell’efficienza con cui consumi energia dentro casa.

app comunità solare

Classe emissiva o classe energetica?

La classe emissiva non deve essere confusa con la classe energetica di un edificio che attesta l’efficienza di un immobile secondo le linee guida per la certificazione energetica D.Lgs 192 del 19/08/2005. Le classi hanno degli intervalli che dipendono dalla prestazione energetica globale, un valore fisico misurato in kWh/mq anno.