Conosciamo Energica, come nasce l’idea della prima moto elettrica.

Energica la casa motociclistica italiana, nasce a Modena dall’esperienza delle aziende CRP Meccanica e CRP Technology. Fondata nel 1970 da Roberto Cevolini, CRP Meccanica conta su un patrimonio imprenditoriale all’avanguardia che fonda le sue radici nel motorsport e in F1. Grazie a questo importante background, CRP Meccanica è diventata un’azienda leader nel campo delle lavorazioni meccaniche di alta precisione a CNC . CRP Technology da oltre 25 anni si occupa di stampa 3D  professionale con sui materiali compositi altamente performanti Windform TOP-LINE , che vengono usati per applicazioni funzionali nei settori industriali più complessi ed esigenti.  Il progetto “Energica” nasce tra il 2008 e il 2009, anno in cui viene sviluppata una moto da corsa completamente elettrica, la “eCRP”. L’esperienza di CRP Meccanica e CRP Technology nel mondo della F1 e delle industrie più avanzate, come l’aerospaziale e difesa, ha supportato Energica dalla direzione tecnica, al supporto ingegneristico fino al raggiungimento di una linea “premium” di moto elettriche stradali. Dopo due anni di gare infatti il team si è concentrato dal 2012 su un nuovo progetto: Energica, la prima moto elettrica stradale ad elevate prestazioni.

Eva, Ego, Eva EsseEsse9

La gamma è composta da 3 modelli recentemente rinnovati grazie alla nuova power unit da 21,5 kWh:

Energica Ego è il primo modello di moto elettrica supersportiva ad elevate performance

Energica Eva è il secondo modello, la streetfigher elettrica

Energica Eva EsseEsee9 è il terzo modello, la classic elettrica 

Viaggiare si puo’!

La ricarica può essere fatta in una colonnina DC (probabilmente l’unica sul mercato) che permette di ricaricare la moto 400Km all’ora (40 min fino 80% SOC) oppure si può ricaricare in slow charge, 67Km all’ora. Tempistiche assolutamente interessanti soprattutto per i lunghi viaggi visto l’autonomia promessa rispetto ai competitor …. ben 400Km uso urbano , 230Km uso combinato e 180Km in uso sostenuto .

Cosa ne pensa il nostro esperto .

Apparentemente sono uguali alle moto endotermiche, più da vicino si possono osservare le differenze…

All’anteriore possiamo trovare alloggiamento per il pacco batteria, con capacità raddoppiata rispetto al passato e più leggera, ora da ben 21,5 kWh ( praticamente più capiente di una utilitaria), promette una autonomia fino a 400 Kw! La garanzia è di 2 anni sul veicolo e 3 anni o 50.000 Km (1.200 cicli 80% di SoH batteria). Per chi non ha bisogno di tanta autonomia rimane a listino la versione con power unit da 13,4 kWh.

Dietro al tecnologico pacco batteria si trova incastonato il motore elettrico di tipologia Sincrono a Magneti Permanenti raffreddato ad olio, caratterizzato da una coppia poderosa compresa tra 0 e 4700 giri/min, la potenza da 4.900 rpm a 10.500 rpm.  I valori per le rispettive versioni sono per la versione “meno” potente di 200 Nm e 80 kW (108cv) per passare alle versioni più “energiche” a ben 215 Nm e 107 kW (145cv). Le mappature del motore (4) permettono di trovare sempre il giusto set-up, eco e rain rendono la moto davvero dolce, piacevole per le gite in coppia,  in sport la moto cambia anima, nel caso della Eva EsseEsse9 ha un giusto mix tra potenza e prestazioni, sempre divertente senza mettere in difficoltà anche i meno esperti.

Per le versioni più sportive, Eva ed Ego, bisogna essere preparati ed avere esperienza visto che l’erogazione della potenza è più simile ad un razzo o una catapulta. In ogni caso tutte le versioni hanno una accelerazione ai vertici della categoria, la velocità massima è autolimitata a 200 Km/h per la Eva EsseEsse9 e 240 Km/h per Eva ed Ego. Disponibile su prenotazione, anche il Kit Corsa Clienti, allestimento progettato esclusivamente per l’uso in Circuito.

A differenza degli altri veicoli elettrici, è silenziosa quanto basta, emette sempre quel sibilo caratteristico dei motori elettrici in maniera piuttosto prepotente quando si gira la manopola, aumentando l’intensità con l’aumentare della velocità, il tutto farcito dall’accelerazione impressionante… si traduce in un immediato battito cardiaco accelerato ed adrenalina alle stelle!!!!!!!

Riporta Cristian: ” Ricordo ancora la prima accelerazione, ero arrivato al successivo semaforo senza parole, ma soprattutto senza fiato. Dovrebbero metterla a Gardaland come attrazione principale, sarebbe un vero successo !

ATTENZIONE!!!!!!! Questo tipo di accelerazione crea dipendenza.

Eva EsseEsse9. Facile ed intuitiva

La ciclistica completamente configurabile e personalizzabile si basa su un leggero telaio traliccio in tubi d’acciaio, davvero ben bilanciata, incredibile quanto sia maneggevole in mezzo al traffico, si può rimanere in equilibrio senza andare a zig-zag a 4-5 Km/h, provare per credere! L’altezza della sella è di 790 mm. Superato l’unica nota negativa, il peso da fermo, già dai primi metri infonde molta confidenza, facile quanto uno scooter, ma prestazionale come solo le moto sanno fare. Basta arrivare anche slanciati alla prima curva pinzare con l’impianto frenante Brembo (completo di ABS Bosch ed e-ABS Energica con controllo di trazione ed apprezzare set up regolabili e sia su ABS sia su controllo della trazione) e buttarla giù, con un’avantreno stabile e rigoroso come un treno.  Se ancora vi sembra poco è possibile montare dei cerchi ultraleggeri in alluminio forgiato. All’anteriore troviamo un 120/70/17 al posteriore un 180/55/17.                                              L’impianto frenante marchiato Brembo, potente e progressivo nel mordente, vanta di un doppio disco flottante da 330 mm con pinza ad attacco radiale a 4 pistoncini all’anteriore, al posteriore troviamo un disco da 240 mm con 2 pistoncini.

Il reparto sospensioni parte con un primo equipaggiamento forcella Marzocchi da 43 mm e Bitubo regolabile in precarico ed estensione, per chi vuole il massimo è possibile configurare la propria moto con sospensioni full Ohlins, assolutamente consigliati ottimi in città per fluidità e risposta alle asperità senza cedere nei beccheggi quando si alza il ritmo.

 

Si rimanda al sito ufficiale www.energicamotor.com per approfondire .

 

Il Centro per le Comunità Solari si rende disponibile per approfondimenti e ulteriori informazioni.